Mi dai un voto se ti piace il mio blog?

siti

martedì 4 giugno 2013

Vita


         Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà

                                               Antoine-Marie Roger de Saint'Exupery

Noi, un intreccio di mani, di sguardi.........di vita......di noi

I "Gioielli del Buonumore"

La voglia d'estate impazza, mille colori nella nostra mente che hanno voglia di uscire e coprire il grigiore di questo lungo...lungo...inverno....voglia di allegria, di sole, di mare.....
Alcuni di voi magari si stanno già godendo tutto questo
Molti comuni mortali come me sono ancora qui......e, alla ricerca di colore, buttano giù idee
Da una di queste idee nasce la linea "Gioielli del Buonumore :-)" :
un bottone in ceramica "Smile" e tanto colore, bottoni, conchiglie, vetri colorati, straccetti, carta, plastica e chi più ne ha più ne metta,, il tutto corredato dalla tradizionale gazza in bronzo,.........per avere bracciali, collane, anelli, orecchini, spille............che ci ridiano buonumore.......che diano a chi indossa e a chi osserva quel pizzico di sprint che aiuta ad affrontare con energia la giornata.....che aiuta il sorriso ad uscire......





























lunedì 3 giugno 2013

Pensieri........

Hobby e opere dell'ingegno e della creatività



A domanda rispondo...................

Cos'è un hobby?


Significato letterale del termine: Svago, passatempo, occupazione preferiti

Uso comune del termine: attività praticata nel tempo libero per piacere, interesse e divertimento.Chi non conosce il significato di “hobby”?
Chiunque grande e piccino ha sicuramente un’idea della definizione di questa paroletta, poco italiana ma che ormai è divenuta ospite fissa nel nostro dizionario.
Significa passatempo preferito, passione: in altre parole ogni attività svolta nel tempo libero dal lavoro consueto per svago o per ricreazione.
Ma di là da queste spiegazioni da vocabolario, ”hobby” possiede un valore rilevante nella vita di chi lo pratica: evoca, infatti, riposo mentale, incita la fantasia ed è sicuramente d’aiuto per la propria realizzazione personale.
Rappresenta, dunque, la fuga dalla gabbia del dover fare, dallo stress del salario, dal macigno della responsabilità. 
Il compiere qualcosa solo ed esclusivamente per se stessi per il proprio benessere, senza nessun’altra finalità, è un’occasione che ogni persona dovrebbe avere!























Cos'è un'opera dell'ingegno e della creatività?


 Esulando per ora dal concetto giuridico e da tutti i coinvolgimenti di legge che può avere un'opera dell'ingegno e della creatività, il creativo è colui che mette in pratica idee, idee che gli vengono da dentro, idee che si creano guardando, osservando, provando emozioni.
Tra le moltissime definizioni di creatività che sono state coniate si segnala per semplicità e precisione quella fornita dal matematico Henri Poincaré: "Creatività è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili".
Io direi "essere sé stessi"  è essere creativi......tutti ci facciamo condizionare da quello che vediamo....un paesaggio,un albero, un animale......una persona......un gruppo di persone, un'immagine del passato...dovremmo riuscire, per essere veramente creativi, a non copiare ma ad unire, a creare immagini nuove,oggetti nuovi da quello che la nostra mente ha già metabolizzato. Dare una nuova visione dell'oggetto, darne un'altra interpretazione...ed in certi casi una diversa utilità.


Una regola molto importante della creatività è non copiare.....anche se è molto difficile distinguere il "copiare" "dal "rifarsi a.......". Cosa da non fare assolutamente è prendere pari pari l'opera di un altro....ma del resto che soddisfazione ci sarebbe..........??????????????????????????????????????????????????? 
E poi è ovvio che a volte il lavoro di un altro creativo ti dà delle emozioni, delle sensazioni che tu, altrettanto ovvio, rielabori in modo personale, tenendo presente tutto ciò che di tuo avevi dentro e viene fuori....
Una teoria in cui io non mi ritrovo assolutamente è quella di Edward Del Bono : "Per ottenere successo nel lavoro e affrontare le situazioni professionali con efficienza e competenza c'è un elemento essenziale: la creatività. Edward De Bono è convinto che la creatività non sia una dote innata e che le idee non nascono per caso.
Da oltre trentanni insegna a far nascere nuove idee.
Il suo pensiero laterale è una forma strutturata di creatività che può essere usata in modo sistematico e deliberato; una tecnica per risolvere problemi che utilizza metodi apparentemente illogici ma in realtà basati sui meccanismi di percezione.
Per migliorarsi, ottenere successo nel lavoro e affrontare in modo innovativo le situazioni professionali, efficienza e competenza non bastano."
C'è un altro elemento essenziale: la creatività. Convinto che questa non sia una dote innata e che le idee non nascano per caso o per ispirazione, Edward De Bono da oltre trent'anni insegna a far nascere nuove idee."
Non esistono, secondo me, manuali della creatività... la creatività risiede nello spirito della persona, nel senso che vuole dare alla sua vita, della sua storia, del suo modus vivendi,........
“Essere creativo significa saper intraprendere una strada che sfugge al controllo della razionalità per vedere le cose in maniera diversa, per scoprire il nuovo nel conosciuto, per trovare innovazione nel consueto. Viaggiare con la mente per far scattare in noi nuove intuizioni, nuove idee.”
Horace Walpole
Questa citazione mi sembra appropriata....viaggiare con la mente, intraprendere percorsi mentali........pur senza volare troppo in alto, si rischia di cadere e di farsi molto male......
Non basta dedicarsi ad un'attività artistica o di bricolage per vivere felici. Non bisogna confondere la creatività umana con la produttività. Non basta produrre oggetti, anche artistici, innovativi, utili. Ci vuole ben altro per rendere meravigliosa la nostra vita. La creatività umana vera, quella che ci fa tanto bene, non comporta necessariamente l'invenzione di qualcosa ma richiede assolutamente lo sviluppo di relazioni empatiche e il vissuto di emozioni positive.
Creatività è una dote comune a tutti gli esseri umani, alla nascita. La posseggono i grandi artisti, che sono capaci di trasformare una tela o una pietra in un capolavoro. E la possiede chiunque altro sia capace di "trasformare la banalità in bellezza" (R. Benigni).