Mi dai un voto se ti piace il mio blog?

siti

giovedì 29 gennaio 2015

Wire Wrapping





Wire

Per  wire wrapping si intende la tecnica che consente di realizzare, senza saldature ma soltanto attraverso l’avvolgimento del filo (wire) bijoux e gioielli in modo artigianale.
Wire Wrap tradotto dall'inglese letteralmente "avvolgimento del filo" è una delle tecniche più antiche per la fabbricazione di gioielli realizzati a mano. I gioielli sono realizzati con fili e elementi simili a filo (come chiodini) per realizzare i vari componenti. Componenti e cavi sono poi collegati tra loro con tecniche meccaniche senza saldatura o riscaldamento del filo. Frequentemente, in questo approccio, un filo è piegato in un giro o altra forma decorativa e poi il filo è avvolto su sé stesso fino al termine del lavoro; il filo prende una forma permanente o decorativa.
 

Esempi di gioielli realizzati utilizzando la tecnica Wire Wrapping risalgono a migliaia di anni prima di Cristo. Il British Museum espone campioni di gioielli, realizzati con filo avvolto a spirale risalenti alla dinastia sumera. Altri gioielli realizzati con la medesima tecnica erano indossate dalle donne della Roma Antica e sono uno  spettacolo, il filo è avvolto a cerchio, manualmente in quanto non esistevano le tecniche di saldatura. Più tardi, nonostante l'esistenza e lo svilluppo della tecnica di saldatura, l' avvolgimento del  filo continuò perché era un modo economico e veloce per fare gioielli.
Attualmente, le tecniche di avvolgimento di filo non sono frequentemente utilizzate per la fabbricazione di gioielli che sono prodotti  dalle macchine in modo più veloce, più economico. In questo momento, l'avvolgimento del filo per la produzione di gioielli è principalmente utilizzato dagli artigiani. 
Il filo  è disponibile in varie forme, come rotonda e quadrata, e modelli, come piatto e contorto; è anche disponibile in una varietà di materiali, come rame e filo di ottone, facili da modellare e manipolare.
Il filo di rame può essere martellato abbastanza sottilmente; mentre il filo di ottone è un pò più rigido del rame, ma può essere manipolato facilmente. Il filo d'argento è sufficientemente morbido da manipolare e mantiene la sua forma anche dopo che è stata formata. Il filo d'oro è realizzato fondendo uno strato di oro 12 carati ad un materiale di supporto, il legame tra i due materiali è permanente.



MATERIALI e STRUMENTI DI BASE:


Nel wire wrapping sono indispensabili:


  • filo
  • pinze da gioielleria:

    • Pinze coniche
    • pinze piatte
    • tronchesino
Pinze coniche





 


Pinze piatte




 


tronchesino




 

Wire:il filo


Il filo per realizzare bijoux e gioielli si trova in commercio in diverse forme, diametri e materiali.







Il filo di rame è facilmente lavorabile perché molto morbido , col tempo inevitabilmente tenderà a scurirsi per ossidazione . Il processo di ossidazione può essere rallentato proteggendo l’oggetto con dei prodotti specifici che vanno però rinnovati ogni tanto. In commercio si trovano anche prodotti liquidi che consentono una pulizia accurata per immersione. Il rame è riciclabile al 100%...


Il filo di ottone Si tratta di una lega formata da rame e zinco , per via della sua resistenza e della sua malleabilità è tra i materiali più utilizzati per la realizzazione di bijoux.


Il filo di rame argentato (silver plated) ha una malleabilità del tutto simile al filo di rame , Il rame placcato se intaccato può scoprire il colore rossiccio del rame e con il tempo tende anch’esso a scurirsi
 
 
 
 
Esempi di miei lavori con la tecnica wire
 
 
 
 
 
 
Avvolgimento del filo a forma di albero su  foglia di rame forgiato e patinato in blu

 
 
 
 



















































 
 
 
 
 
..............e tanto altro............